Automotive-news - antifurto per auto
AUTOMOTIVE NEWS
AUTOMOTIVE NEWS

Antifurto per auto: quali sono le tipologie

I sistemi di antifurto per auto sono di diverse tipologie e presentano caratteristiche molto diverse. Scopri quali sono.

L’antifurto per auto è uno strumento di sicurezza che permette di dissuadere i malintenzionati da tentativi di furto nei confronti dell’auto o delle sue componenti.

I sistemi possono essere di natura diversa, da quelli meccanici, a quelli elettronici, fino ai satellitari e possono essere scelti in base alle proprie esigenze.

L’innovazione tecnologica ha permesso di sviluppare dei sistemi di protezione auto sempre più evoluti ed efficaci che consentono di ridurre i furti.

Che ruolo svolge l’antifurto per auto

Il ruolo dell’antifurto per auto è molto importante per evitare furti o danni al veicolo. Infatti, questo strumento svolge un compito di deterrenza nei confronti dei ladri che potrebbero trovarsi in una situazione di difficoltà nel compiere il furto.

Nella maggior parte dei casi i furti dell’auto avvengono con lo scopo di rivendere i pezzi, smantellando del tutto la struttura del veicolo e rendendo, quindi, difficile il suo ritrovamento da parte del proprietario.

Scegliere il giusto antifurto per auto può evitare di incorrere in situazioni piuttosto spiacevoli.

Esistono diversi tipi di antifurto che svolgono un ruolo simile, ma presentano caratteristiche molto differenti.

Ad esempio, gli antifurti meccanici sono molto meno costosi rispetto agli altri, di facile installazione e contribuiscono a creare una forma di deterrente visivo. Riuscire a metterli fuori funzione richiede molto tempo e molto impegno.

I più avanzati, invece, sono caratterizzati da un costo maggiore, ma per riuscire a disattivarli i malintenzionati dovrebbero disporre di sistemi altamente tecnologici.

Le tipologie di antifurto per auto

Esistono tre principali tipologie di antifurto per auto che si distinguono in base alla facilità di installazione, alle loro funzioni e anche al prezzo.

Si tratta di antifurto meccanico, elettronico e satellitare.

|Sponsorizzato

Antifurto meccanico

L’antifurto meccanico è il più tradizionale, nonché quello più economico tra gli altri.

Si tratta di uno strumento che permette di bloccare fisicamente alcune parti interne dell’auto, quali il volante, lo sterzo, il cambio e i pedali e può essere installato autonomamente dal proprietario dell’auto.

Oltre alla facilità di installazione, anche il prezzo rappresenta un fattore di vantaggio che può incentivarne l’acquisto. Infatti, i principali antifurti meccanici presenti in commercio sono disponibili a meno di 100 €.

Un aspetto che, invece, potrebbe non soddisfare l’utente è legato alla semplicità di questo sistema, non molto avanzato dal punto di vista tecnologico.

L’antifurto meccanico, infatti, non possiede sistemi di allarme visivi o sonori e nemmeno strumenti di localizzazione del veicolo.

Tuttavia, si tratta di un mezzo di deterrenza che è ben visibile all’interno del veicolo e che potrebbe scoraggiare i ladri.

Automotive-news - antifurto per auto

Antifurto elettronico

Un sistema più avanzato rispetto a quello meccanico è proprio l’antifurto elettronico.

Questa tipologia prevede due principali categorie: il sistema acustico dotato di sirena e gli immobilizer.

La sirena è uno strumento tradizionale di cui dispone la maggior parte dei veicoli, attivabile attraverso i sensori, nel momento in cui il veicolo viene aperto o danneggiato. Si tratta di un sistema acustico, che emette un suono forte e che varia da automobile ad automobile. In questo modo il possessore potrà facilmente riconoscere se l’allarme è stato emesso dal proprio veicolo e se, quindi, è in atto un tentativo di furto.

L’immobilizer, invece, è un sistema che blocca l’accensione della macchina in assenza di dispositivi di sblocco nelle vicinanze. Uno di questi è rappresentato dalla chiave che emette un segnale quando il conducente è nelle vicinanze della macchina e permette di sbloccarla. Questi strumenti dispongono della tecnologia RFID, o identificazione a radiofrequenza, che utilizza un sistema elettromagnetico per rintracciare e codificare il chip RFID contenuto nella chiave.

Queste categorie di antifurto sono piuttosto efficaci, tuttavia il rischio di incorrere in ladri che dispongono di tecnologie avanzate non è da trascurare.

Dal punto di vista economico, inoltre, il prezzo di un antifurto elettronico può essere molto più elevato rispetto a quello di uno meccanico.

Antifurto satellitare

Forse il più elevato sistema tecnologico di antifurto è quello satellitare.

Attraverso il segnale GPS emesso, questa tipologia di antifurto permette di localizzare l’auto e poter monitorare gli spostamenti in caso di furto.

A differenza dei precedenti, quindi, non rappresenta un vero e proprio strumento deterrente, ma più che altro un sistema utile alle autorità per localizzare e ritrovare il veicolo.

Come per i precedenti, dei ladri esperti potrebbero, però, riuscire a disattivare questo strumento.

Per una maggiore sicurezza è possibile combinare i diversi sistemi che permettono di ridurre in maniera sostanziale un possibile furto, creando una serie di difficoltà al malvivente che sarà più facilmente indotto a cedere nel suo tentativo.

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email