Automotive-news - bollo auto elettriche
AUTOMOTIVE NEWS
AUTOMOTIVE NEWS

Bollo auto elettriche: tutto quello che c’è da sapere

L’acquisto di un’auto elettrica comporta una serie di vantaggi economici e tra questi l’esenzione e la riduzione del pagamento del bollo. Scopriamo cosa è previsto.

Le nuove disposizioni normative in materia di bollo auto elettriche prevedono importanti agevolazioni per chi acquista o possiede un veicolo elettrico.

I veicoli elettrici garantiscono una serie di vantaggi di natura economica, oltre che ambientale, infatti i possessori sono esenti dal bollo auto per i primi anni dall’immatricolazione del veicolo e, in alcune Regioni, l’esenzione è permanente.

Bollo auto: che cos’è e come si calcola

Il bollo auto è la tassa automobilistica che grava su auto e moto, gestita dalle Regioni e dalle province autonome di Bolzano e Trento, eccetto Friuli Venezia Giulia e Sardegna, in cui il pagamento deve avvenire direttamente all’Agenzia delle Entrate.

Per il calcolo del bollo è tenuta in considerazione una serie di parametri che permette di determinare l’importo annuo complessivo che il possessore del veicolo dovrà pagare.

I parametri previsti sono i seguenti:

  • Potenza del veicolo espressa in kW, superati i 185 kW al bollo viene aggiunto il superbollo, il quale prevede il pagamento di 20 € di aumento per ogni kW in eccesso;
  • Coefficiente della Regione di residenza del proprietario del veicolo;
  • Classe di inquinamento che comporta un aumento del bollo al diminuire della classe di inquinamento, in quanto il veicolo è più inquinante;
  • I possessori di veicoli storici e da collezionismo non sono soggetti al pagamento del bollo;

Bollo auto elettriche: gli incentivi per chi possiede un veicolo elettrico

Il bollo auto elettriche presenta una serie di vantaggi in termini economici, in quanto le riduzioni di costo per chi possiede un veicolo elettrico sono davvero significative.

Sono 18 le Regioni italiane che prevedono l’esenzione nei primi 5 anni dal pagamento del bollo auto per chi possiede un veicolo elettrico.

Inoltre, dal sesto anno successivo all’immatricolazione del veicolo dovrà essere pagato solo il 25% della tariffa piena, rispetto alla tariffa applicata alle auto a combustione interna.

Il Piemonte e la Lombardia hanno previsto, invece, un’esenzione totale al pagamento del bollo delle auto elettriche, che si estende, quindi, oltre i 5 anni previsti per le altre Regioni italiane.

Automotive-news - bollo auto elettriche

Il superbollo auto elettriche

Il superbollo prevede una maggiorazione dell’imposta sul possesso del veicolo, la quale viene calcolata sulla base dei kW dell’automobile.

L’importo del bollo viene, quindi, aumentato di 20 € per ogni kW superiori ai 185 kW.

Anche per i veicoli elettrici è prevista l’esenzione dal pagamento del superbollo per i primi 5 anni dalla data di immatricolazione. A partire dal sesto anno è, invece, prevista per i possessori di automobili elettriche una maggiorazione di 12 €, anziché 20, per ogni kW oltre il 185 kW.

Nel caso del superbollo, anche Piemonte e Lombardia si uniformano al resto delle Regioni italiane ne prevedono il pagamento dal sesto anno in poi.

Bollo automobili elettriche usate: quando si ha l’esenzione

Anche l’acquisto dei veicoli elettrici usati non esclude che si possa comunque usufruire del vantaggio economico relativo all’esenzione dal pagamento del bollo.

Sono, quindi, valide le condizioni che vengono applicate per i possessori di veicoli elettrici nuovi.

In questo caso, è importante conoscere la data esatta di avvenuta immatricolazione del veicolo, a seguito della quale decorrono i 5 anni di esenzione dal pagamento.

Se si acquista, quindi, un veicolo immatricolato da meno di 6 anni, non si dovrà pagare il bollo, tuttavia anche a partire dal sesto anno, sarà comunque garantito il pagamento di un’imposta ridotta del 75%.

Anche in questo caso il Piemonte e la Lombardia prevedono un’esenzione “a vita” per il bollo auto elettriche usate, anche di terza o quarta mano.

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email