Automotive-news: informazioni e news sul mondo dell'auto

Automotive-news - cambio manuale o automatico
AUTOMOTIVE NEWS
AUTOMOTIVE NEWS

Cambio manuale o automatico, come scegliere?

La scelta del cambio manuale o automatico non è facile e può essere condizionata da diversi fattori che rispondono alle diverse esigenze di guida.

Quando si tratta di acquistare una nuova auto, è importante capire se scegliere un cambio manuale o automatico in base alle proprie esigenze.

Sono molti i fattori da considerare, tra cui il proprio stile di guida, le ore trascorse alla guida e molti altri.

Può essere anche utile valutare i vantaggi e gli svantaggi che la diversa tipologia di cambio offre e i modelli di automobili che la Casa madre propone solo nella versione automatica o manuale.

Tutti questi aspetti sono fondamentali per fare un acquisto consapevole e soddisfacente nel tempo.

Quali sono le caratteristiche del cambio manuale?

Il cambio manuale è più diffuso rispetto a quello automatico e generalmente è presente nei modelli di serie.

Nella maggior parte dei casi, questa tipologia è più economica, in quanto non è considerata un optional.

Il suo utilizzo è molto semplice, ma per qualcuno più complesso e impegnativo rispetto al cambio automatico. Esso prevede l’innesto della frizione e l’inserimento della marcia desiderata, attraverso il quale viene erogata la potenza del motore alle ruote e generato il moto.

Di conseguenza, a seconda della velocità alla quale si desidera percorrere, deve essere impostata la marcia adeguata.

Quasi sempre il cambio manuale presenta 5 rapporti, ma in alcuni modelli, questi possono arrivare a 6 o a 7.

Automotive-news - cambio manuale o automatico

Come funziona il cambio automatico?

Il cambio automatico è una tecnologia più recente rispetto a quello manuale, che sta aumentando sempre più di popolarità.

Presenta delle caratteristiche simili rispetto al cambio manuale, date dalla presenza delle marce. La differenza è che queste ultime, però, non sono inserite dal conducente, ma vengono gestite da un sistema elettronico a seconda dei giri e delle impostazioni del produttore.

Per questa ragione non è necessario premere e lasciare andare la frizione, in quanto sono presenti solo i pedali dell’acceleratore e del freno.

Esistono diverse tipologie di cambio automatico:

  • Cambio automatico a variazione continua, presente nelle auto elettriche e caratterizzato da un meccanismo che prevede l’uso combinato di pulegge e cinghie. Questa tipologia consente un risparmio dei consumi, in quanto prevede un cambio ottimale della marcia nel momento più opportuno;
  • Cambio automatico robotizzato, uno dei più innovativi e moderni, presenti nelle supersportive. Questa tipologia è caratterizzata dalla presenza di levette al volante e prevede un cambio molto rapido;
  • Il cambio automatico a doppia frizione, anch’esso molto moderno, caratterizzato da due diverse frizioni. Una di queste serve a muovere le marce pari, mentre l’altra quelle dispari, per velocizzare e rendere più efficiente questa tecnologia.
|Sponsorizzato

Cambio manuale o automatico: i principali fattori di scelta

Per scegliere la tipologia di cambio più adatta alle proprie esigenze, devono essere considerati diversi fattori, che possono influire in base al singolo individuo.

I principali sono:

  • i percorsi di guida, cioè le tratte che abitualmente si devono percorrere. Quando di routine ci si ritrova a guidare in città, anche piuttosto trafficate, o in strade difficili da percorrere con curve o salite, la scelta più idonea per garantire il comfort di guida è del cambio automatico.Quando, invece, si è abituati a guidare su tratte extraurbane o autostrade con una guida veloce in cui si mantengono a lungo rapporti di marcia elevati, può essere suggerito un cambio manuale;
  • i costi per l’acquisto del veicolo e per la manutenzione. Generalmente il prezzo per un’auto con cambio automatico è più elevato, così come il costo per la manutenzione in caso di guasto. Inoltre, quest’ultima deve essere effettuata con una maggiore frequenza. Se si preferisce risparmiare nel tempo e nell’immediato, allora ci si può orientare verso un’auto con cambio manuale.
  • i consumi e le emissioni, sono generalmente inferiori quando si dispone del cambio automatico. Questo accade perché generalmente non viene ottimizzato dal conduttore il momento ideale in cui lasciare la frizione e innestare la marcia, generando una guida meno armoniosa.

  • l’esperienza, altro fattore da considerare per scegliere se acquistare un’auto con cambio manuale o automatico. Quando si è ancora neopatentati o si è poco esperti alla guida, guidare un’automobile con cambio automatico può non essere facile.Infatti, nei corsi di scuola guida viene insegnato agli studenti come comportarsi su un veicolo con cambio manuale. Per molti, quindi, può essere preferibile acquisire maggiore esperienza e consolidare gli insegnamenti già appresi.

 

 

 

Condividi questo post