Automotive-news - furgoni a idrogeno modelli psa
AUTOMOTIVE NEWS
AUTOMOTIVE NEWS

Furgoni a idrogeno: ecco le novità PSA da non perdersi

PSA amplia la sua gamma di veicoli a zero emissioni, introducendo furgoni a idrogeno fuel cell, in arrivo a partire da fine anno.

I furgoni a idrogeno non sono più solo un innovativo progetto, ma diventano realtà anche in casa PSA.
Infatti, l’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, ha presentato già all’inizio della scorsa primavera le novità previste per PSA nello sviluppo della tecnologia a zero emissioni.

In particolare, la scelta di Stellantis è orientata verso il  Plug-in Fuel Cell, una tecnologia in cui l’alimentazione a batterie e a idrogeno coesistono.

Per il momento la rivoluzione dell’idrogeno è riservata solo ai mid van di Peugeot, Citroen e Opel, ovvero Expert, Jumpy e Vivaro.

La sperimentazione avverrà prima in Francia e in Germania, in cui i veicoli inizieranno a circolare già dalla fine dell’anno, per poi proseguire con gli altri altri Paesi europei.

Scopriamo, quindi, quali sono le caratteristiche dei furgoni a idrogeno e dei tre modelli.

Come funzionano i furgoni a idrogeno PSA

Si tratta di modelli mid van caratterizzati dalla tecnologia fuel cell, che prevede il medesimo funzionamento delle auto a idrogeno.

In questo caso, il motore elettrico viene collocato nella stessa posizione in cui si trova quello dei furgoni elettrici del gruppo. Ciò che differisce, in questo caso, è il gruppo fuel cell da 45 kW che alimenta il veicolo, situato sopra al motore elettrico.

I serbatoi di idrogeno sono collocati al posto del pacco batterie sotto al pianale, per un totale di 4.4 Kg di gas, mentre la batteria ricaricabile da 10.5 kWh, con potenza massima da 90 Kw è situata sotto ai posti a sedere anteriori.

Questo tipo di tecnologia permette di percorrere fino a 400 Km in piena autonomia e senza emissioni, mantenendo una capacità di carico pari ai furgoni a diesel e elettrici.

Con questa soluzione tecnologica, le basse velocità vengono alimentate dalla batteria a ioni di litio, mentre la marcia normale viene sostenuta dalle fuel cell che alimentano il motore elettrico.

Nei casi in cui sia necessaria una potenza maggiore, la batteria a ioni di litio e le fuel cell lavorano insieme, mentre le fasi di decelerazione e di frenata permettono di alimentare la batteria.

Automotive-news - furgoni a idrogeno modelli psa

Citroёn ё-Jumpy Hydrogen

In risposta alle sfide ambientali e climatiche, Citroen completa la gamma dei veicoli a zero emissioni, presentando il nuovo Citroёn ё-Jumpy Hydrogen.

SI tratta di un furgone Citroёn che integra la batteria elettrica con la pila a combustibile a idrogeno, coniugando i vantaggi di entrambe le tecnologie.

Dispone di un’autonomia di 400 Km, con un minore impatto della temperatura esterna su di essa, ma la soluzione sorprendente è certamente il ridotto tempo di ricarica, garantito dalla tecnologia a idrogeno: soli 3 minuti di tempo per effettuare un pieno e raggiungere il 100% di autonomia.

La batteria da 10.5 kWh, inoltre, si attiva automaticamente quando il serbatoio dell’idrogeno è vuoto.

Essa si ricarica attraverso l’elettricità generata dall’idrogeno oppure attraverso apposite colonnine di ricarica.

Il furgone è disponibile per la consegna dall’autunno 2021 in due taglie: M da 4.95 m e XL da 5.30 m.

|Sponsorizzato

Peugeot e-Expert Hydrogen

Il furgone elettrico e-Expert è stato delineato anche nella versione a idrogeno, disponibile a partire da fine anno.

Anche in questo caso la tecnologia fuel cell combinata al motore elettrico garantisce prestazioni elevate e un’autonomia di 400 Km, per cui le tempistiche per un pieno sono le stesse del Citroёn ё-Jumpy.

Il furgone Peugeot prevede due lunghezze: standard e long, con stesso volume di carico della versione a diesel e elettrica. Dispone, quindi, fino a 6.1 m³ di volume di carico, 1.100 kg di carico utile e 1.000 di capacità di carico.

Anche in questo caso inizialmente la vendita sarà disponibile solo in Francia e in Germania, con le prime consegne alla fine del 2021, mentre in Italia il suo arrivo sembra essere ancora lontano, vista l’assenza di stazioni di ricarica a idrogeno, se non nella città di Trento.

Opel Vivaro-e Hydrogen

Open amplia la gamma di furgoni introducendo novità nell’ambito dei veicoli a idrogeno.
Il van elettrico a celle a combustibile non modifica la carrozzeria rispetto alla versione elettrica e nemmeno il volume di carico, che rimane da 5.3 a 6.1 m³, mentre la portata aumenta salendo a 1.100 Kg.

Disponibile in due lunghezze, 4.95 m e 5.30 metri, anche in quest’ultimo caso l’autonomia è pari a 400 Km, con tempistiche per la ricarica di idrogeno di a pochi minuti.

Condividi questo post
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email